Trenini Marklin e Primex: un pò di storia

La maggior parte dei collezionisti di Marklin trenini pensa che Primex ebbe la sua prima apparizione "mediatica" nel 1969 ... invece no, tutto iniziò nel catalogo 1967/1968 con un semplice inserto di poche righe a pagina 45 per presentare i carri Primex senza i ganci evoluti come potete vedere nella foto seguente. Il tutto senza neanche una foto dei modelli o ancora più semplicemente del logo di questo nuovo brand che appariva nell'universo Marklin. 

Primex 1967


Lo sviluppo del marchio poi comincia nel 1969 con l'apparizione delle prime locomotive, vetture, carri e impianti e armamento. Il target dal punto di vista marketing è di trovare una clientela ben diversa di Marklin con dei prodotti più economici e un circuito di distribuzione decisamente agli antipodi di Marklin .... i supermercati! Il logo scelto come vedete sotto:

logo primex mymarklin

 

... fa decisamente supermercato, riprendendo tutto tranne l'universo di raffinatezza del modellismo, piuttosto si butta sui colori dell'epoca destinati alle cucine o alle macchine... Il concept non è di certo illogico da un punto di vista teorico ma sin dall'inizio Primex si accontenterà solo e soltanto di riprendere i modelli Marklin e di limare quanto più possibile i costi superflu, quindi, si risparmia su tutto: materiali impiegati, vernice, super-dettagliata, packaging e ovviamente progettazione e creatività. Questa strada era la più facile ma fu sicuramente quella che ne fu la causa della sua morte ... l'assenza totale di personalità avendo una gamma di prodotti propri. E poi che dire di comprare materiali Primex con delle scritte firmate sui prodotti Marklin ... anche i collezionisti Marklin ci si perdono e non sanno neanche più fare la differenza tra Marklin e Primex.

1-L2460017
Qui sulla foto il modello Primex 3009, uno dei più famosi del brand, riproduzione basata sulla Marklin 3021, vediamo un modello Marklin quindi totalmente spogliato, bicolore, ganci ridotti all'osso, nessuna décalcomanie, scritte non dipinte e tristissimo tetto grigio-blu. Insomma, un pugno nell'occhio che costerà certamente di meno che il modello Marklin ma che sicuramente non corrisponde né da vicino né da lontano a quello che potrebbe cercare un amatore di modellismo ferroviario, anche alle primi armi. 

Anche per certi accessori, Primex prese il danese Heljan come fornitore per dire che, possiamo immaginare, questo progetto non aveva grande supporto dentro lo staff della Marklin e fu sicuramente molto criticato internamente.  
Per il resto, l'armamento è quello Marklin M - Metallo, semplificato e ridotto ... ma ancora perché dipingerlo in questo modo allucinante ?

binari Primex

Il colore a dir poco inverosimile del binario Primex basato sul binario M Marklin

I primi modelli Primex sono diventati oggi alcuni delle vere rarità per i collezionisti, come per esempio i primi esemplari della Primex 3020 (sul quale riserverò un articolo nei prossimi tempi). Questa semplice locomotiva a vapore era l'entrata di gamma nel mondo Primex, copia esatta della Marklin 3029 ma senza invertitore per abbattere i costi, quindi equipaggiati da una leva manuale di rame sul lato sinistro della locomotiva. Sono modelli oggi piuttosto rari da trovare sul mercato e quindi i prezzi sono decisamente alti.

Primex 3020 versione 1 (2)

all'interno l'assenza di invertitore e ovviamente l'assenza di circuito di illuminazione.

La leva manuale della prima versione cosidetta "piccola"

La leva manuale della prima versione cosiddetta "piccola"


Troviamo anche tanti modelli o set con un'esecuzione speciale in limited edition molto interessante. Come per esempio, il set Orient Express Primex 2701 prodotto in edizione speciale soltanto nell'anno 1988 e composto da una locomotiva a vapore seria 230 F delle SNCF francese e 3 vetture della CIWL che raggiunge regolarmente dei prezzi elevati nelle varie aste sopratutto se questo set non è mai stato aperto. Infatti, la natura dell'imballaggio scelta per la Primex è tale che a contrario della Marklin, la scatola e i suoi vari adesivi fanno anche ufficio di sigillo di garanzia quindi si possono ancora trovare sul mercato scatole mai aperte, come il set Orient Express che segue:

primex 2701 orient express

Set Orient Express Primex 2701 mai aperto.

primex

i sigilli ancora mai aperti

09-L1060377

scatola ancora mai aperta


Un altro esempio è un modello realizzato sulla base del Primex 3009 (vedere sopra) ma stavolta molto più arricchito e dettagliato, prodotto soltanto a 550 esemplari soltanto nel 1989 che raggiunge delle quotazioni economiche davvero elevate. Come potete vedere dalla vasta gallery foto, il modello è davvero fatto con molta cura.

Gli ultimi modelli sono da dividere in due categorie, il primo che qualificherei come gli ultimi modelli della storia della Primex come la Primex 3196, riproduzione della Marklin 3032 ovvero la stupenda e pesante Marklin 3031 ma senza il telex che ne fa tutto l'interesse... una scelta alquanto discutibile.

Primex 3196

... e i modelli creati per conservare i diritti legali sul marchio come la Primex 33005 prodotta in edizione speciale soltanto nell'anno 2000, copia della Marklin 3005 equipaggiata di decoder Delta. 

Primex 33005 (2)

L'ultima Primex prodotto nel 2000

L'ultima Primex prodotto nel 2000

 

Tutte le foto provengono dalla mia collezione personale tranne alcune da ebay.

Nessun commento ancora

Lascia un commento