Consumo elettrico del materiale Marklin

Mi sono deciso a scrivere questo articolo dopo l'ennesima richiesta ricevuta sul calcolo del consumo delle locomotive Marklin, Domenico che mi ha scritto proprio ieri sostanzialmente chiedeva "Dato che possiedo un trasformatore di 16 VA, quante locomotive e accessori  potrei fare girare sul mio plastico? Qual'é il consumo elettrico di una locomotiva Marklin? Quanto consuma la gru Marklin? e la piattaforma girevole ? ecc...

Intanto, per capirci meglio, l'unità di misura è il VA ovvero Volt Ampere, nient'altro che la tensione espressa in Volt moltiplicata dall'intensità espressa in Ampere. Per semplificare (non me ne vogliano gli specialisti del settore), si può dire che 1 Volt x 1 Ampere = 1 Watt e lì penso che capirete meglio il paragone, in quanto sappiamo tutti per esempio il vostro asciugacapelli consuma 2000 Watt o che il vostro contatore Enel ha una potenza di 3000 Watt. Quindi ritorniamo alla nostra piccola scala H0 e ci ritroviamo con lo stesso problema che incontriamo a casa, quindi siamo d'estate, il condizionatore è acceso e consuma 1500 W, le luci del giardino e di casa sono accese e aggiungiamo 500 W, riceviamo ospiti a casa e il forno è acceso + 1000 W ... quindi con il mio contatore elettrico di 3000 W è meglio se mi asciugo i capelli un altro giorno.
Sostanzialmente, sul vostro impianto sarà lo stesso principio, un trasformatore di 16 VA vi permette un consumo massimo fino al numero indicato. La tabella qui sotto dei consumi elettrici dei vari materiali Marklin vi permetterà di orientarvi e scegliere il modello di trasformatore più adattato alle vostre esigenze.

Materiale Marklin Consumo elettrico
Locomotive piccole (per es. 3029) 8 VA
Locomotive standard (per es. 3021) 10 VA
Generatore di fumo per Vaporiere   5 VA
Gru Marklin fino a 10 VA
Piattaforma girevole  10 VA
Vetture con 2 lampadine  3 VA
Lampadine (in una casetta per es.)  1 - 1,5 VA
Scambio   1,5 VA
Scambio azionato   8 VA
Passaggio a livello fino a 8 VA

 

Consiglio: siate generosi nei vostri calcoli in quanto (come a casa del resto) è sempre meglio evitare di andare "sotto" la potenza corretta e quindi spingere al limite il o i trasformatori, quindi raccomando un buon 20% al di sopra della somma dei materiali che consumano elettricità. 
Considerate anche che più usate fili lunghi e di piccolo diametro e maggiore sarà la perdita di corrente tra trasformatori e impianto. Per questo motivo, installare la vostra "centrale elettrica" al centro del vostro plastico è sempre una buona scelta e moltiplicate i punti di collegamento tra trasformatore e impianto. Questo vale anche se avete un unico trasformatore. 
Ovviamente! per rispondere alla domanda di Alfred, vanno aggiunti sia i consumi delle uscite del trasformatore per le luci e impianti del plastico come scambi, gru, ecc... che quelli delle locomotive. 

Nessun commento ancora

Lascia un commento